Bruno Bertini
   
Corso Sub
   

pontiniddi Danilo Pontini - Todi Cambia.

“Osservo costernato le accuse che i partiti locali di Todi si tirano addosso al gioco dello scarica barile, come se non bastassero già i battibecchi in tv, mentre la città sta regredendo su tutti i fronti. Ho deciso di partecipare alla competizione elettorale a fianco di Floriano Pizzichini perché guida una coalizione che è stata strutturata nell’esclusivo interesse della città di Todi, costruendo un programma amministrativo per e con le persone!”

Cosi il pensiero di Danilo Pontini della lista Todi Cambia su questa dura ed affollata tornata amministrativa che designerà per i prossimi cinque anni il sindaco della città di Jacopone aggiungendo “che Floriano avrà il compito di ricompattare una città divisa e lacerata ma che nonostante tutto ha sempre conservato l’orgoglio delle proprie radici, ricche di storia e cultura!”.

RossiniComunicato stampa Coalizione di centrosinistra per Rossini Sindaco.

Abbiamo ben presente che uno dei problemi da affrontare nei prossimi 5 anni sarà quello della manutenzione delle strade. È una questione nazionale come dimostrano alcuni dati: nel 2006 furono ben 44 i milioni di asfalto utilizzati per la realizzazione e manutenzione della rete stradale italiana, nel 2015 invece il quantitativo di materiale impiegato non arriva nemmeno a 22 milioni di tonnellate. Questi dati sono stati pubblicati da SITEB (Associazione Italiana Bitume Asfalto Strade), che comprende circa trecento aziende operanti nel settore della progettazione, realizzazione e manutenzione delle strade.

La situazione non è risolvibile facilmente e in maniera populistica. Oggi intervenire sulla rete stradale italiana verrebbe a costare oltre 50 miliardi di euro. Un investimento oneroso e quasi insormontabile.

RossiniComunicato stampa Coalizione di centrosinistra per Rossini Sindaco.

Sgradevole e deplorevole il comunicato di Adriano Ruspolini a proposito della conferenza stampa istituzionale di presentazione del cartellone della prossima edizione del Todi FestivalCostui dimostra di non saper distinguere tra un comizio elettorale ed una conferenza stampa istituzionale. La Regione ospita le conferenze stampa di tutti i festival dell’Umbria, anche quando i Sindaci appartengono ad altri schieramenti politici.

È vergognoso inoltre attaccare gli organizzatori del Festival. Un imprenditore umbro affermato che si assume il rischio di impresa e l’onere di reperire finanziamenti privati per oltre il 50% della spesa, non fa certo i suoi interessi economici personali.

rossinicaprinichefComunicato stampa Tuderti 5 Stelle.

Avevamo volutamente ignorato il primo comunicato del Sindaco uscente, consapevoli dello stress cui era sottoposto dalle fatiche della campagna elettorale. Fare in un mese quello che non aveva fatto in 5 anni, overdose di inaugurazioni, asfaltature, apertura/chiusura di cantieri: un last minute da far invidia a Booking.com!
E soprattutto l’impresa impossibile: convincere la gente che i prossimi 5 anni lui, chissà come e perché, sarà tutt’altra cosa di quello che è stato nel primo quinquennio.
Come quei prodotti sugli scaffali “prossimi alla scadenza”, può essere comprato solo da chi vuole risparmiare e non va troppo per il sottile.

ORSINISALVINIdi Claudia Orsini - Lega Nord Todi.

Vivo da sempre a Todi ed è purtroppo innegabile il declino della città, specie negli ultimi 15/20 anni e come vi sia una urgente necessità di cambiamento.
Ho raccolto l’invito di Adriano Ruspolini perché da tuderte, da mamma e da professionista ho sentito l’esigenza di non rassegnarmi.
Indignarmi per lo scempio del degrado dei bagni pubblici nel parco della Rocca, o per le erbacce che giornalmente ci accolgono alla rotonda di Ponterio, oppure ancora per le buche nelle strade per raggiungere una qualsiasi delle nostre frazioni, non mi sembrava più sufficiente, ancor più assistendo agli interventi programmati dal sindaco uscente a ridosso delle elezioni.

primierimdi Moreno Primieri - Forza Italia.

Rossini e la sua coalizione finalmente ammettono che il depuratore cittadino, da 25.000 abitanti, quindi una vera e propria fabbrica, per scelta del sindaco si farà nel Quartiere Europa.
Così facendo indirettamente ammettono che fino ad oggi i lavori non sono partiti soltanto perché ci sono le elezioni comunali.
Quello di cui non si rendono conto, tuttavia, è che questa amministrazione passerà alla storia come quella che è riuscita soltanto a definire il Quartiere Europa come area “compromessa” e quindi idonea per il sito del depuratore.
Va ribadito che il centro destra aveva appaltato i lavori per il depuratore di Porchiano che è stato bocciato dalla sinistra, ​la quale ha incalzato la Sovrintendenza affinché mettesse il vincolo diretto ed indiretto​, ​con la "Bufala" della casa Romana.
La vera “Bufala”​, quindi, ​è stata quella portata avanti dal comitato anti depuratore capeggiato dal Presidente Graziano Marini, noto fischettatore insieme al Sindaco, contro l’illuminazione del Tempio della Consolazione.

ruspolinisalvinidi Adriano Ruspolini - Lega Nord Todi.

"La Marini non si smentisce e strumentalizza il suo ruolo per andare ancora una volta in soccorso al sindaco uscente Rossini, ormai a corto di idee e privo di risultati concreti da presentare ai cittadini". Il candidato a sindaco di Todi della Lega Nord, Adriano Ruspolini, commenta così la notizia relativa al Todi Festival. "Costi alti e ritorni praticamente nulli per il territorio - continua Ruspolini - stiamo parlando di un evento che va ridefinito e riprogrammato in maniera seria per arrivare ad un rapporto positivo tra spesa pubblica e rientro in termini di turismo, strutture ricettive e immagine.

FIRMAMANIFESTOComunicato stampa Todi per la famiglia.

Si rafforza l’impegno della lista civica “Todi per la famiglia” e dell’intera coalizione che sostiene la candidatura a sindaco di Antonino Ruggiano verso politiche di promozione dei diritti delle famiglie, della vita e a difesa di quel complesso di valori non negoziabili che sono oggi invece, sempre di più, oggetto di attacchi culturali, sociali ed economici.

Ruggiano, assieme ai capilista Alessia Marta (Todi per la famiglia), Moreno Primieri (Forza Italia) e Claudio Ranchicchio (Fratelli d’Italia) hanno infatti ratificato il Manifesto politico promosso dal comitato “Difendiamo i nostri figli” che impegna i sottoscrittori a servire la carica nella quale dovessero essere eletti o nominati (sindaco, assessore, presidente del consiglio comunale, consigliere) rispettando nove precisi punti programmatici.

   
© ALLROUNDER