Bruno Bertini
   
Corso Sub
   

fortunatisalvinidi Giovanna Fortunati - Lega Nord Todi

"Quando saremo al governo della città metteremo subito in pratica a livello comunale le modifiche approvate alla legge regionale che regola l'accesso ai bandi per l'assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale sociale - è l'intervento di Giovanna Fortunati, candidata per la lista Lega Nord Todi per Adriano Ruspolini sindaco - Tale proposta di modifica, elaborata dalla Lega Nord Umbria ed approvata in sede di Consiglio regionale, parte da un presupposto ineccepibile riguardo le case popolari: prima gli umbri. La modifica, infatti, consente l'accesso alle graduatorie solo a chi risiede o lavora stabilmente sul territorio regionale da almeno 5 anni e non 2 anni come era in precedenza. Un presupposto vincolante che concede maggiori possibilità a chi contribuisce allo sviluppo socio-economico del territorio e quindi è sostanzialmente "legato" ad esso.

cartastudentedi Nicola Mariotti 

Una grossa novità approda nelle scuole superiori Tuderti, "Io Studente", la carta dello studente a Todi. A pochi giorni dalla fine della scuola arriva un' importante notizia che non può che far piacere a famiglie e studenti. Ci stavamo lavorando da tempo -afferma l'ex Rappresentante d'Istituto dell'Ipsia e attuale Coordinatore del Blocco Studentesco Mariotti Nicola- un progetto serio per tendere la mano alle famiglie Tuderti e ai loro figli, una tessera che permette agevolazioni sull'acquisto di materiale scolastico e libri presso la cartolibreria 'Linea Ufficio Buffetti Todi'. Per i libri -prosegue Mariotti- lo sconto sará valido fino al 10 Luglio, tutti gli altri articoli invece hanno possibilità di sconto per tutto l'anno.

 

RossiniComunicato stampa Coalizione di centrosinistra di Todi per Rossini Sindaco

Gli inquinatori si dichiarano pronti, se eletti, a cambiare ancora una volta il sito del depuratore. Non fatevi ingannare da questi arruffa popolo! Costoro sanno che la gara è stata fatta con il centrodestra al governo insieme a Pizzichini presidente del Consiglio. E lo stesso centrodestra non ha mai chiesto lo svincolo di Porchiano alla Soprintendenza.

I lavori e l’area sono stati consegnati da Umbra Acque alla società costruttrice, gli espropri sono stati effettuati e i lavori per le condotte sono in corso.

Costoro sanno che la scelta è stata tecnica ed è stata valutata da un organismo che all’epoca si chiamava ATI ed era presieduto dal Sindaco di Perugia Romizi (Forza Italia).

PRESCIUTTINIJOHNNYdi Johnny Presciuttini - CasaPound Todi.

"I cittadini di Todi stanno ricevendo bollette di Umbria Acque comprendenti oneri di depurazione anche piuttosto alti. A quanto ci risulta questi oneri vengono addebitati anche in casi in cui essi non sono dovuti, ovvero in quei casi in cui scaricano su una fognatura non collegata a impianto di depurazione attivo". Lo dichiara in una nota Johnny Presciuttini, esponente di CasaPound candidato al consiglio comunale.

"Alcuni cittadini - ad esempio nella zona di Due Santi - hanno chiesto e ottenuto il rimborso, ma prendiamo atto della scarsissima informazione sul punto, anche da parte dell'Amministrazione Comunale che pur avendo dato il servizio in gestione a terzi avrebbe comunque l'onere di informare i cittadini sulla possibilità di vedersi restituita la somma".

vanniniandreadi Andrea Vannini - Partito Democratico.

Tutto legittimo, per carità solo che la febbre di questo tipo di comunicato non fa per me, uno cui “passano gli anni ma non le passioni”. E i sentimenti forti: oggi, a pochi giorni dal voto la comprensibile ansia da candidato fa compagnia alla soddisfazione.
Sin da bambino infatti mi è sempre piaciuto, oltre che con gli amici, stare coi vecchi, perché, a differenza dei grandi in generale, mi domandavano cosa pensavo e cosa avrei voluto fare da grande. Non ricordo che gli avessi detto la Politica ma, se gli avessi risposto così, oggi potrei dire non di esserci riuscito (l'arroganza non è il mio mestiere) ma, almeno, di averci provato con tutti i crismi.
Se guardo indietro non posso che stupirmi, di ciò che credevo impossibile fare ed ho fatto in questi anni da capogruppo del PD assieme ai miei compagni di avventura: le sedute in Consiglio, i dibattiti aspri, con la sensazione strana talvolta di dover attraversare un muro senza porta. I dibattiti interni sempre a viso aperto e mettendoci la faccia, il rispetto per tutti.

giorgidi Mauro Giorgi.

Il sottoscritto Mauro Giorgi in qualità di promotore nel 2012 della raccolta di firme che ha portato 1.200 cittadini di Todi a sottoscrivere la petizione finalizzata ad impedire la realizzazione del depuratore a Cascianella e di coordinatore del Comitato NO CASCIANELLA,al quale hanno aderito diversi comitati cittadini e forze politiche,
CHIEDE
ai candidati sindaco al Comune di Todi, in occasione dell'imminente tornata elettorale, di sottoscrivere e, qualora eletti, di onorare L'IMPEGNO DI IMPEDIRE LA REALIZZAZIONE DEL DEPURATORE IN LOCALITA' CASCIANELLA E DI RICONSIDERARE ALTRI SITI GIA' NOTI.
Di seguito i punti più importanti secondo cui non deve essere realizzato il depuratore in località Cascianella:

nullimegafonoComunicato stampa CasaPound Todi.

"Nonostante le rassicurazioni via stampa del sindaco Rossini - dichiara in una nota Andrea Nulli, candidato sindaco per CasaPound Italia - proseguono a circolare insistenti le voci, anche da fonti con una qualche attendibilità - secondo le quali il centro di Todi potrebbe ospitare un nuovo centro d'accoglienza".

"In particolare - prosegue Nulli - si tratterebbe di un centro per minori non accompagnati. Il motivo per cui questa indiscrezioni potrebbero non essere peregrine è collegato al fatto che, grazie a una legge approvata recentemente dal Parlamento - non è più necessaria per i minori la verifica dello status di rifugiato o altro status che consente di ottenere ospitalità in Italia. In altre parole verranno accolti tutti.

nulliandreaadi Davide Romano (da www.ilprimatonazionale.it).

Servono giovani “incorruttibili e con le idee chiare, per rilanciare una città che sta morendo”. E’ un amore viscerale quello di Andrea Nulli per Todi, città in cui è nato e cresciuto e per la quale ha deciso di candidarsi come sindaco sotto le insegne di CasaPound.

Nulli potrebbe rappresentare la vera sorpresa alle urne il prossimo 11 giugno giugno, visto che l’elettorato identitario e sovranista guarda con diffidenza ad un centrodestra già in odore di inciucio con il Pd e ad una Lega a cui manca assolutamente il legame con il territorio.

   
© ALLROUNDER