Bruno Bertini
   
Corso Sub
   

PONTMONTEMOLINO


Approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale l’ordine del giorno con cui si richiede il rifacimento del ponte di Montemolino.


Su iniziativa dei consiglieri comunali del gruppo “Insieme per Monte Castello di Vibio” è stato sottoposto a discussione e successiva votazione del Consiglio Comunale di Monte Castello di Vibio un apposito ordine del giorno concernente l’impegno a promuovere le azioni necessarie nei confronti della Giunta regionale dell’Umbria e della Provincia di Perugia riguardo al rifacimento del ponte di Montemolino sul fiume Tevere lungo la strada regionale n. 397 Todi – Marsciano.

LOGO5STELLE


"Riaprire locali come i ristoranti, anche con tutte le precauzioni del caso, ha senso?".  "Ricordiamo inoltre che il governo ha stanziato soldi per tutte le attività e che ne saranno dati altri anche a fondo perduto".


Il premier Conte durante la conferenza stampa del 26 aprile e nei giorni successivi ha indicato i passi che caratterizzeranno la fase 2 ovvero cosa saremo obbligati a fare e non fare per convivere con il virus senza che questi riprenda vigore e ci obblighi ad un nuovo blocco.

massettic


Gli anziani della Veralli vengono inviati a Branca (A/R Km 143), le gestanti a Città di Castello (A/R Km 186), dializzati e utenti follow up oncologibi  a seconda della disponibilità.


La chiusura di tutti i servizi dell'ospedale di Pantalla è avvenuta in poche ore creando gravi disagi a tutti i cittadini della Media Valle del Tevere e in particolare a quelli di loro che lo utilizzavano per terapie continuative o riabilitative.

todicivicanuovo


Interrogazione urgente  di Floriano Pizzichini - Todi Civica.


Abbiamo notizie che alcuni importanti macchinari di diagnostica dell'ospedale della Media Valle del Tevere siano stati portati in ospedali di altri territori.

RUGGIANOFASCIA


Per il prefetto un'eventuale ordinanza del Sindaco per anticipare le riaperture sarebbe assolutamente illegittima. Il Sindaco Antonino Ruggiano, per il momento, intende accogliere le raccomandazioni del Signor Prefetto.


Si è svolto oggi, presso il Palazzo della Prefettura, un incontro tra il Prefetto della Provincia di Perugia Dottor Claudio Sgaraglia e il Sindaco della Città di Todi Antonino Ruggiano.

logocasapound


Abbiamo accolto con favore la lettera che il sindaco Ruggiano ha inviato al prefetto, la condividiamo in tutto e lo appoggiamo pienamente e con entusiasmo in questa iniziativa.


Non possiamo esimerci al contempo dal fare una analisi sul perché si sia arrivati a questo drammatico momento: tutta Italia ha atteso la conferenza stampa del premier Conte per avere notizie sulle modalità della famosa Fase 2.

vannini1


"Dividiamo il Comune in 4 o 5 zone grandi e ogni mese facciamo i tamponi a tutta la cittadinanza di una zona ed a campione nelle altre"


I Paesi che sono dovuti intervenire contro la Pandemia lo hanno fatto cercando di programmare una serie di procedure e sistemi di protezione, dall'uso delle mascherine alle disinfezioni, etc, tutte importanti ma delle quali tre sono considerati allo stato dei fatti, fattori più vincenti per la prima battaglia (e non la guerra, beninteso!).

todicivicanuovo


Chiederemo, se necessario, di riportare l'addizionale Irpef Comunale ai livelli di due anni fa.


L'addizionale si applica al reddito e, in questo momento, dobbiamo trovare risorse per chi un reddito non lo ha più. Negli ultimi due anni le singole aliquote sono state abbassate di circa lo 0,6% . Uno sgravio che si traduce in un risparmio di qualche decina d'euro l'anno a lavoratore, ma che complessivamente ha portato alle casse del Comune di Todi un minor gettito di circa 250/300 mila euro.

   
© ALLROUNDER