Elio Andreucci
   
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

vanniniandreadi Andrea Vannini - Segretario Partito Democratico Todi.

Le democratiche ed i democratici della Direzione Comunale del PD Tuderte mi hanno indicato, alla unanimità come Segretario Comunale: voglio ringraziarli per la fiducia accordatami ed insieme a loro pure tutte e tutti gli iscritti democratici, e sono stati tanti, che hanno partecipato e reso vivo il nostro congresso.

Un affettuoso pensiero va a quanti mi hanno preceduto in questo importante ruolo dalla fondazione del PD in avanti, a tutti i membri delle Direzioni Comunali che si sono susseguite nel tempo, dei Consigli Comunali, delle Liste per le elezioni, delle Dirigenze Provinciali e Regionali di Partito e delle Rappresentanze Istituzionali Regionali e Nazionali, i quali hanno dato sempre un grande e decisivo supporto al Partito di Todi.

TODICIVICAComunicato stampa Todi Civica.

Abbiamo già espresso la nostra contrarietà al provvedimento approvato dalla maggioranza di governo con cui si applica uno sconto sulla Tari (smaltimento dei rifiuti) alle famiglie con tre o più figli minori. Avremmo preferito infatti che lo sgravio si applicasse sulla base della capacità economica del nucleo familiare.

Ma la cosa ancor più grave è aver costato l'incongruenza fra i dati annunciati dall'Assessore Marta e quelli riscontrati con gli uffici. In un comunicato trionfale l'assessore ai servizi sociali sostiene che il provvedimento andrà a favore di 145 famiglie tuderti. Da nostra verifica, invece, le famiglie che potranno beneficiare dello sconto sono solo 94 ( di cui, citiamo solo per completezza dei dati, il 20% straniere).

aiellotonidi Toni Aiello - Commissario Lega Nord Todi.

I beni pubblici nell’incuria. Dopo l’allarme lanciato dal vice sindaco Adriano Ruspolini, scoppia la polemica e la Lega Nord Todi, con il suo commissario cittadino Toni Aiello risponde alla nota “sterile” del Pd.

“Comprendo molto bene la difficile situazione del Pd tuderte e nazionale, un partito nato esclusivamente per governare, ma che ultimamente non ha più ottenuto il consenso dei cittadini, anzi dove amministrava, vedi in ultimo la Sicilia, ha avuto una chiara risposta da parte del popolo siculo.

Leggendo la risposta del Pd tuderte in merito alla denuncia pubblicata del vice sindaco di Todi Adriano Ruspolini non posso che comprendere e approvare le motivazioni del popolo tuderte che ha scelto di cambiare e affidare l’amministrazione della città al centro destra.

alcinielenadi Elena Alcini - Partito Democratico Todi.

Leggo molto incuriosita il post su Facebook, del "Popolo della Famiglia Todi” e condiviso dall’Assessora in carica Alessia Marta intitolato “Comuni a misura di famiglia”.
Ho pensato che fosse stato scritto proprio da Lei, per giustificare in qualche modo la presa in giro offerta alle famiglie per quanto riguarda l’agevolazione della Tari solo per quelle numerose e non in base al reddito.
Mi sbagliavo. L’articolo in questione viene scritto da parte dell’ANFN Umbria (associazione nazionale famiglie numerose) per la precisione dai Sign. Vincenzo e Sarah Aquino, i quali prendono le parti dell’operato dell’Assessora e anche le Sue difese “ … ben venga anche la discussione su eventuali azioni correttive, purché questa si sviluppi secondo i termini concreti e propositivi e non sfoci in illazioni, ricostruzioni fantastiche o sterili attacchi personali….(Cit.)”

pdComunicato stampa Gruppo Consiliare Partito Democratico Todi.

Todi ha un fotografo....il Vicesindaco Ruspolini! Il vicesindaco Ruspolini pubblica fotografie sullo stato in cui verte un magazzino comunale. Lo ringraziamo, perché raccontano esattamente la situazione ereditata dalla prima amministrazione Ruggiano e sulla quale, al pari di tutti gli altri campi, l'amministrazione Rossini ha preso provvedimenti.

Ben peggiori, per la verità, infatti, cinque anni fa si presentavano le condizioni del magazzino e in cinque anni più volte le maestranze comunali sono intervenute per portarsi avanti con il lavoro. Noi abbiamo fatto la nostra parte senza fotografie e tanti clamori e avremmo continuato a farla con uno stile che non chiediamo a Ruspolini di capire.

RUSPOLINIA1di Adriano Ruspolini - Vicesindaco di Todi.

A seguito dei ripetuti appelli da parte dei consiglieri comunali di minoranza che mi esortano a rendere pubblico quanto rinvenuto nelle “non troppo segrete stanze” del Comune, a malincuore mi trovo costretto ad esaudire i loro desideri ed iniziare un percorso di informazione, corredato da un vero e proprio reportage fotografico, dove i cittadini di Todi potranno constatare con quale zelo il Sindaco e la Giunta hanno amministrato i tributi da loro faticosamente versati nelle casse comunali.

Risulta del tutto evidente l'incuria e lo stato di assoluto abbandono sia dei beni immobili ma anche di beni mobili quali ad esempio le moto e gli scooter della Polizia Municipale che le attrezzature di ogni genere ammucchiate alla rinfusa in attesa di non si sa bene cosa.

primierimComunicato stampa Moreno Primieri - Assessore LL.PP., Urbanistica ed Ambiente.

Nell’ambito dell’attività di controllo della qualità dell’aria nella zona del Quartiere Europa l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Todi ritiene doveroso rendere noti i risultati dei rilevamenti del periodo giugno 2016 – febbraio 2017, già forniti dal Servizio ARPA del sistema Ambientale, incomprensibilmente non divulgati dalla passata amministrazione.

Le misurazioni hanno riguardato la valutazione del livello del Benzene e di altri idrocarburi, del Biossido di Zolfo, del Biossido di Azoto, del Monossido di Carbonio, dell’Ozono, del Particolato PM 10 e del Particolato PM 2.5.
Per l’indagine è stato utilizzato un mezzo mobile installato in Via XXV Aprile, in posizione favorevole alla direzione dei venti dominanti nel periodo.

PIZZICHINIFLORIAN
Comunicato stampa Todi Civica.

Continuano i provvedimenti emessi dall'amministrazione comunale per fare cassa, mettendo le mani nelle tasche dei cittadini. Con delibera del mese di settembre la giunta comunale ha approvato l'adeguamento delle sanzioni per la mancata acquisizione dell'agibilità o della dichiarazione di agibilità.

L'atto, già approvato dalla precedente amministrazione, in adeguamento alla normativa regionale, prevedeva che la sanzione fosse applicata in quattro periodi : pratiche antecedenti il 2001 ( esente da sanzioni ), dal 2001 ( anno di entrata in vigore del Dpr 380) al 17 febbraio 2004 con sanzioni ridotte da 77 € a 500€ . Dal 18 febbraio 2004 ( in vigore la L.r. 1/2004) al 15 settembre 2011, con sanzioni da 80 € a 500 € e dal 16 settembre 2011 ad oggi con sanzioni da 500 € a 1000€.

   
© ALLROUNDER