Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

FASCIOTODIComunicato stampa Centro di cultura e politica "Controcorrente".

Il faziosissimo deputato dem-renziano Emanuele Fiano è stato, innegabilmente, offeso con parole rozze e nient’affatto spiritose dal deputato fittiano Massimo Corsaro (già di Fratelli d’Italia: ma tu guarda un po’ ‘st’Alleanza Nazionale quanti discoletti ha sparso come protagonisti in tutti i gruppi!). Fiano è presentatore del disegnino di legge che intende comminare gravi pene – udite! – non solo a chi promuove la ricostituzione del disciolto Partito Nazionale Fascista (per questo c’è già la legge Scelba), non solo a chi fa apologia del Fascismo (per questo è stata aggiunta la legge Mancino), ma financo a chi “propaganda” immagini, personaggi, eventi del deprecato regime, particolarmente facendo uso dei moderni strumenti di comunicazione informatica……

massetticdi Catia Massetti - Consigliere comunale PD.

La notizia che due istituti tuderti siano stati inseriti nel programma straordinario per la riapertura delle scuole nei territori delle Regioni interessate dal terremoto 2016, l’IIS Ciuffelli Einaudi e l’edificio che ospita le sezioni infanzia e primaria di Collevalenza, è una buona notizia per Todi.
Con l’ordinanza n. 33 dell’11 luglio il Commissario straordinario per la ricostruzione post terremoto del 2016 ha inserito nei programmi di intervento le due scuole tuderti che la giunta Rossini aveva segnalato alla Regione subito dopo gli eventi di ottobre 2016.
Questa è una conferma che l’amministrazione guidata da Carlo Rossini ha ben lavorato per reperire le fonti finanziamento di interventi importanti come questi , che garantiranno l’adeguamento sismico di due plessi, aumentando il livello di sicurezza delle scuole tuderti.

LEGATODI12di Toni Aiello Commissario Lega Nord Todi.

Leggo con molta attenzione le prese di posizione del PD Tuderte, non comprendendo bene se la nuova linea politica del partito sia il gossip o gli affetti personali. Posso comprendere che perdere le elezioni con il sindaco uscente al primo mandato possa creare delle difficoltà, ma sarebbe più utile analizzare le molteplici ragioni della sconfitta,piuttosto che continuare con gli attacchi personali agli avversari politici. Evidentemente il venir meno di tutti le argomentazioni politiche costringono un partito senza guida, senza progetti e programmi che valgano più di una stagione a scegliere la strada degli attacchi personali.

pdComunicato stampa Partito Democratico Todi.

Lo spettacolo offerto dalla Lega durante la manifestazione con Salvini è stato veramente indecoroso!
E’ stata la dimostrazione di come intendano l’amministrazione pubblica: non servizio ma conquista di Palazzi!
Questa concezione proprietaria della cosa pubblica d’altronde è stata bene messa in evidenza in questi giorni dal processo al fondatore della lega Umberto Bossi, di suo figlio, già consigliere regionale della Lega in Lombardia e del tesoriere nazionale Belsito: con i soldi pubblici hanno pagato spese personali , una laurea in Albania, diamanti dalla Tanzania e lingotti d’oro.

forzaitalia

La sconfitta elettorale dello scorso 25 giugno ha avuto un effetto dirompente sul Partito Democratico tuderte - ormai ridotto ai minimi termini in Consiglio Comunale – tanto che i suoi rappresentanti mostrano evidenti segni di nervosismo e scarsa lucidità.
La prova tangibile di ciò si è avuta con i due comunicati stampa diffusi dallo stesso PD, in rapida successione, dopo il primo Consiglio Comunale, aventi ad oggetto l'uno la composizione e competenza della Giunta Ruggiano, l'altro le modalità di elezione e la figura del Presidente del Consiglio.
Quanto alla prima questione, sostiene il PD locale che la nuova Giunta viaggerebbe a due ruote e mezzo, in quanto, “a parte il ruolo centrale affidato all'assessore Primieri ed il mezzo alla Dott.ssa Baglioni”, tutti gli altri assessori sarebbero relegati in ruoli molto ininfluenti, essendo loro delegate materie nelle quali il potere di indirizzo e programmazione è limitato e le competenze primarie di spettanza dei responsabili del servizio.

legatodiconsalviniComunicato stampa Lega Nord Todi.

“Ieri, dopo aver partecipato al primo consiglio comunale di Todi ed aver constatato l’assenza di un solo consigliere comunale, tale Rossini, l’attenzione è stata richiamata dal post della Presidente Marini, la quale fedele al suo ruolo istituzionale di rappresentante di tutti gli umbri, si è guardata bene di augurare buon lavoro al nuovo consiglio comunale di Todi e alla nuova giunta.

Tuttavia ha trovato del tempo per attaccare personalmente l’On Salvini. Come Lega Nord Todi, non possiamo non condannare tale comportamento vile, meschino e sessista soprattutto quando tale attacco viene da chi dovrebbe rappresentare tutti gli umbri.

vanniniandreadi Andrea Vannini - Consigliere comunale PD.

Dobbiamo prendere atto che queste elezioni, per tutta una serie di motivi, hanno una valenza speciale, data soprattutto dal fatto che, per la prima volta nella Storia della nostra Città, ha prevalso la Destra, non il Centro- Destra . Sul Come opererà abbiamo qualche fondata angosciante supposizione (e la censura esercitata dalla Presidente Pagliochini nel dibattito non porta a nulla di buono, avendo ancor più inasprito il clima) ma vedremo. E controlleremo, perchè ci attesteremo, da subito, in una opposizione senza alcuno sconto ma costruttiva. Deve essere il momento della sincerità, della schiettezza, della autocritica ed occorre affrontare i problemi per quello che sono.

pdComunicato stampa Partito Democratico Todi.

L’elezione del Presidente del Consiglio Comunale è avvenuta in un clima surreale con una maggioranza imbarazzata per l' incapacità di avanzare una proposta politica sul ruolo del Consiglio Comunale e quindi sulle caratteristiche della nuova presidenza.
Ricordando che l’attuale Sindaco e l’attuale maggioranza in realtà sono una netta minoranza tra gli elettori, insieme rappresentano il 36% dei votanti a fronte del 55% delle opposizioni, il gruppo consiliare del PD ha avanzato la proposta di individuare insieme alle altre forze di maggioranza ed opposizione la candidatura che meglio rappresentasse la città e meglio potesse valorizzare il ruolo centrale del Consiglio e meglio tutelare i diritti di ciascun gruppo e di ciascun consigliere.

   
© ALLROUNDER