Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

fratelliditaliaanComunicato stampa Coordinamento Comunale Fratelli d'Italia.

Il coordinamento di Fratelli d’Italia è al lavoro per ultimare la composizione della Lista a sostegno di Antonino Ruggiano per le prossime Elezioni Comunali. Ormai da qualche anno Fratelli d'Italia è un movimento politico fortemente radicato a Todi, come dimostrato anche dalle ultime elezioni tenutesi, quelle Regionali del 2015 dove è stato largamente superato il 10% dei consensi, con una percentuale tra le più alte dell’Umbria e di tutta la penisola.

Fratelli d’Italia si prefigge di essere anche a Todi un baluardo di buon governo alternativo alla sinistra: lo scenario delle Elezioni Amministrative ci pone davanti all’impegno di dare continuità alla nostra attività politica in favore della Città.

lega nord umbria salvinidi Adriano Ruspolini - Candidato a Sindaco Lega Nord Umbria.

Prendiamo atto dell'arroganza di Ruggiano e della pochezza delle argomentazioni con le quali mette sullo stesso piano avversari, alleati e persino chi, sostenendolo lealmente, gli ha permesso di amministrare Todi per cinque anni; il tutto senza valutare le motivazioni alla base della mancata rielezione del 2012 e senza un minimo di autocritica. Un atteggiamento non molto diverso da quello con cui il Sindaco Rossini valuta i suoi cinque anni di governo.

Crediamo che Todi abbia bisogno di tutto, ma non del clima da rivincita calcistica nel quale Ruggiano sembra voler trasformare la campagna elettorale facendo, per altro, il gioco del Pd.

stradacollevalenzasemaforodi Manuel Valentini - Assessore alle Frazioni.

L'ultimo sopralluogo con la Provincia di Perugia è stato chiesto per valutare le criticità e le possibili azioni da mettere in atto per risolvere il più celermente possibile il cedimento della strada provinciale Todi-Collevalenza, presente all’altezza del distributore.
Il sopralluogo si è tenuto con l’ Assessore Provinciale di Perugia alla viabilità Erika Borghesi, il responsabile Giovanni Solinas e il responsabile di territorio Lucio Pazzaglia.

andreuccidi Elio Andreucci.

A questo punto avverto la necessità di intervenire in merito ad una questione che sta assumendo a mio parere, dimensioni decisamente esagerate e della quale marginalmente mi sento coinvolto, essendo l’autore dell’articolo giornalistico, mi riferisco ovviamente alla notizia della candidatura di Antonino Ruggiano, che non è stata pubblicata sui siti internet locali, sembra a causa di un rifiuto da parte delle stesse redazioni, per il ritardato invio del comunicato, in confronto alla stampa regionale. Pur nel pieno rispetto delle diverse posizioni, tuttavia credo sia necessario innanzitutto fare alcune precisazioni: C’è una sostanziale differenza fra i due canali informativi, quello quotidiano della carta stampata e quello che usa internet come mezzo divulgativo, che rende oggi decisamente anacronistica ed impropria qualsiasi comparazione.

bertinbdi Bruno Bertini.

Ha fatto parlare il ritardo con cui i siti di informazione locale, tra cui la Voce di Todi, hanno riportato il comunicato di Forza Italia, Fratelli d'Italia e di una fantomatica Lista Civica in cui si annunciava la candidatura a sindaco di Antonino Ruggiano. Alcuni, punti nell'orgoglio o forse nell'interesse, hanno espresso il loro dissenso, tacciandoci di partigianeria, ed imputandoci anche non meglio specificate censure.
Potevamo benissimo non pubblicare tali commenti "ostili" e la cosa sarebbe finita lì, ma non abbiamo voluto farlo. La Voce di Todi è nata per dare voce a tutti, anche a chi di solito tale diritto non era riconosciuto. E continueremo a farlo. Continueremo a dare voce anche a chi si nasconde dietro fantasiosi nick name, almeno fino a quando non supera il pur labile confine tra opinione e diffamazione.

Ma veniamo ai fatti. Non vogliamo raccontarveli con parole nostre, ma con quelle dell'editorialista di un'altro sito locale, Todinforma, che, per sua stessa ammissione, fu uomo vicino al candidato Ruggiano.

ruggianoComunicato stampa Forza Italia - Fratelli d'Italia - Lista Civica.

Da diverso tempo a questa parte Forza Italia e Fratelli d’Italia si sono impegnate per ricostruire il tessuto umano e politico che già una volta ha portato il Centro Destra a governare la nostra Città, consapevoli che soltanto l’unità delle forze che si contrappongono alla sinistra possa avere capacità di successo alle prossime elezioni comunali.
Pensiamo infatti oggi, ancor più che in passato, che la positiva esperienza dell’Amministrazione di Centrodestra sia stata per Todi un esempio di buon governo, capacità amministrativa, serietà ed onestà.
Un impegno che al tempo vide in campo uomini e donne che, con la loro solerte laboriosità, il loro lavoro quotidiano e la capacità di essere sempre al fianco dei cittadini, riuscirono a dare la speranza e la fiducia in una Todi diversa e migliore.

legafotodigruppoComunicato stampa Lega Nord - Todi.

“Il rilancio economico e di immagine della città di Todi non può prescindere da una rivalutazione del comparto turistico e allo stesso tempo dalla promozione e valorizzazione del territorio”. A sostenerlo è Adriano Ruspolini, candidato a sindaco di Todi per la Lega Nord che, proprio martedì scorso, ha ufficializzato la sua candidatura nel corso di una conferenza stampa. “Abbiamo la fortuna di vivere in una zona stupenda – continua Ruspolini – ricca di bellezze paesaggistiche, culturali, artistiche e religiose. Ma tutto questo va valorizzato e “riscoperto”, affinché il settore del turismo possa arrivare a svolgere quel ruolo che gli compete nel sistema economico della città.

CPIPONTERIO1Comunicato stampa CasaPound - Todi.

“Lo scorso sabato il nostro gazebo informativo, impegnato nel giro di tutto il territorio comunale, si è fermato a Ponterio: abbiamo parlato con diversi commercianti e cittadini, in un confronto sincero su programmi, idee e problemi”. Lo afferma il candidato sindaco per CasaPound Andrea Nulli, che aggiunge: “Tra le diverse problematiche riscontrate, abbiamo deciso di dare la priorità alla sistemazione di uno spazio verde lasciato all’abbandono, dove l'erba aveva raggiunto l'altezza delle panchine; sollecitati da una simpatica signora che ci aveva ‘sfidato’ sulla tempestività di un nostro eventuale intervento in merito, abbiamo subito riportato alla normalità una situazione di degrado che era li da chissà quanto tempo, e di cui nessuno si era evidentemente interessato.

   
© ALLROUNDER