Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   
   

basketrommbiComunicato Ufficio stampa Basket Todi.

Orvieto in virtù di una gara giocata con grande solidità passa con merito sul parquet del Mario Angeli Coarelli, una squadra costruita con l’obbiettivo dichiarato della vittoria finale che trova nel sempiterno Marcante il giocatore faro della compagine di Brandoni. Bravi gli orvietani a sfruttare al massimo gli sviluppi e le occasioni che la partita gli ha riservato.
L’Almasa gioca un’ottima pallacanestro, è una squadra che sta acquisendo giorno dopo giorno coscienza nei propri mezzi ma deve crescere, certamente tecnicamente ma soprattutto da un punto di vista mentale, in un campionato di tale livello. Squadre come Orvieto non ti perdonano passaggi a vuoto e cali di tensione che ancora troppo spesso caratterizzano alcuni periodi dei tuderti. Peccato per l’Almasa non poter disporre ancora di capitan Simoni, fermato dallo staff medico precauzionalmente per valutare nei tempi necessari la situazione del ginocchio recentemente operato.
Pronti via e Todi scappa, uno splendido Riccardo Rombi (foto), Agliani e Giovanni Chinea menano le danze, la difesa tuderte ringhia come non mai, il temutissimo Lituano Alunderis viene fatto sembrare un giocatore normale, Orvieto annaspa ed è un lusso per i rupestri il risultato del primo parziale 20 – 14.

La storia si capovolge nel 2° quarto, sale in cattedra Marcante, ben supportato dal sempre positivo Toselli, Frosinini e Casanova la mettono con continuità. Todi sbanda con troppe banali palle perse, Olivieri si aggrappa alla panchina ed un ottimo Tomassini limita i danni 37 – 40 all’intervallo.
Dopo l’intervallo lungo, Todi torna in campo con gli occhi della tigre e confeziona un 3° quarto con i fiocchi, al solito Rombi, 33 punti per lui con percentuali da capogiro, si aggiunge il buon contributo di Francesco Olivieri ma è soprattutto dalla difesa che l’Almasa costruisce il recupero ed il sorpasso che chiude il parziale 61 - 57 .
Si inizia l’ultimo quarto e Todi perde subito per falli Agliani, Orazi e poco dopo Giovanni Chinea, Orvieto sfrutta al meglio i numerosi tiri liberi che gli vengono assegnati ( 41 in totale alla fine) . Uno splendido Luca Maglione tiene a galla l’Almasa ma ad 1,10 dalla fine impietosamente il tabellone segna 71 a 77. Il cuore dei tuderti è infinito, un feroce pressing e una bomba siderale di Rombi fanno sì che a 15 secondi dalla fine il divario è solo di 2 punti. La susseguente azione è convulsa Orvieto attacca con difficoltà su un pallone vacante si gettano Maglione e Casanova, contestandosi il possesso, la freccia sarebbe dalla parte dei tuderti ma viene incredibilmente fischiato il fallo che penalizza irrimediabilmente il Todi.
Finisce così una gran bella partita, spigolosa ma corretta sia in campo che sugli spalti, Orvieto vola in testa, Todi guarda con ottimismo al futuro.
ALMASA BASKET TODI - ORVIETO 77-79
Arbitri : Nenci e Silvestro
parziali   20-14  ; 17 -26 ; 24-17 ; 16-22
Almasa Basket Todi : Rombi 33, Panico n.e., Agliani 11, Buondonno 1, Tomassini 9, G.Chinea 5, Maglione 7, F.Olivieri 5, Bartoccini 1, Panico n.e.,Orazi 1 , Pandimiglio. All. Olivieri L. Vice All. Biscarini e Bartoccini
Orvieto: Giorgini. Radicchi, Dubini, Toselli 10, Knezevic V., Frosinini 8, Abet 2, Alunderis 15, Trinchitelli 9, Casanova 19, Marcante 16, Knezevic F. All. Brandoni Vice All. Staccini

   
© ALLROUNDER